Terrorismo giuridico o mediatico?

I magistrati come le BR?

Perchè infangare la storia di un ramo dei poteri giurisdizionali del paese, che già vive di ardue prove quotidiane? Una storia piena di atti di coraggio. Sarebbe inutile citare i sacrifici di gente come Borsellino o Falcone, ma anche di quelli che combatterono e sconfissero le stesse Brigate Rosse. Molti di questi uomini impavidi morirono. Sacrificarono il paese per una meta più alta: la patria.

E’ giusto quindi oggi paragonare i magistrati ai loro stessi assassini? Assolutamente no! Non c’è nulla di più spregevole che rovinare il paese, fomentare la gente verso un’idea sbagliata, solo  per difendere i propri sporchi interessi. Troppe volte si sta assistendo a dichiarazioni oscene e senza senso da parte di esponenti della maggioranza. Ormai non si usano più mezzi termini. Ormai si dice ciò che si pensa senza censure, senza riflettere fino in fondo su ciò che si dice. O forse ci riflettono troppo bene, ed anche loro hanno uno scopo più alto: una dittatura moderna. Una dittatura velata, come quella operata da Putin in Russia. Una forma di governo accettata e consolidata in paese “amico” (purtroppo!) di questo governo, o meglio dire di questo infausto presidente.

I governanti di questo paese mirano a censurare le libere trasmissioni politiche, forse sarebbe meglio censurare prima i loro pensieri…

Annunci

1 Commento

Archiviato in Attualità, Politica

Una risposta a “Terrorismo giuridico o mediatico?

  1. Purtroppo la macchina spara-fango non si ferma mai, è sempre pronta a colpire. Poi quella spara idiozie è un dono di natura di “un gruppo” di persone.
    Saluti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...